Cerchi l'amore sul web?

Festival di Sanremo 2012

Il Festival di Sanremo 2012 è partito, come prevedibile, in mezzo a polemiche ed imprevisti. Ivana Mrazova la bellissima modella è stata presa da un fastidioso attacco di cervicale, mentre si è assistito al sistema del televoto in tilt. Insomma, problemi a ruota durante la diretta che molti, troppi, hanno criticato anche per le spese folli in tempi di austerity.
Il festival 2012 apre con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu con le loro solite frecciatine satiriche ed un pò di musica, incluso un accenno a Uomini Soli ed al tramonto di Silvio Berlusconi. L'evento clou della serata, che ha oscurato canzoni e cantanti al Festival trascinandosi dietro un fiume di polemiche, è l'esibizione di Adriano Celentano sul palco dell'Ariston tra aerei che lanciano bombe, mitra, fucili, morti e fiamme. Poi appare lui, tra i corpi distesi, senza fiato (colpa dei condizionatori o dell'emozione?!) e per 50 minuti attacca il sistema-mondo rivolgendo critiche ai preti, la stampa cattolica, l'Avvenire e Famiglia Cristiana, il referendum e la Consulta, non risparmiando nemmeno Lorenza Lei DG della RAI, passando per il governo Monti... Insomma, ce n'è per tutti i gusti e Celentano proprio non si risparmia nemmeno cantando.
Dopo il picco di auditel del molleggiato, si torna ai problemi: il sistema di voto affidato alla giuria popolare va letteralmente in tilt e Rocco Papaleo, nelle vesti di co-conduttore tecnico, propone la cara vecchia alzata di mano per risolvere i problemi tecnologici. Va a finire che vengono sospese le eliminazioni e la gara sarà ripetuta oggi (tra le proteste dei giurati). Per quanto riguarda lo share, abbiamo 14 milioni e 378 mila telespettatori con share al 48% nella prima parte del Festival 2012, mentre la seconda agguanta uno share del 55% con 8 milioni e mezzo telespettatori: insomma, un successo nonostante le critiche piovute, anzi, fioccate per il Festival della Canzone Italiana 2012.