Cerchi l'amore sul web?

Ezio Greggio a Sanremo 2010 conduttore per una serata

Il Festival di Sanremo 2010, che prenderà il via il prossimo 16 febbraio, vedrà alla conduzione la biondissima ed effervescente Antonella Clerici la quale, secondo le ultime indiscrezioni, sarà affiancata di serata in serata da personaggi televisivi davvero illustri. Quasi confermati Fiorello e Paolo Bonolis, nelle ultime ore si parla insistentemente dello storico conduttore di Striscia la Notizia, Ezio Greggio.

Sul settimanale Sorrisi e Canzoni TV il popolare presentatore dichiara: "Sto valutando la proposta, l'unica certezza che posso dare è che la decisione sarà presa insieme ai vertici di Mediaset".

Fiorello già avrebbe trovato gli accordi con Sky, Bonolis non avrebbe problemi a transitare in Rai per concedere una co-conduzione alla Clerici (già avvenuta nel Festival 2005). Una cosa è certa, gli organizzatori stanno facendo di tutto per garantire uno spettacolo degno del nome che porta!

Bonolis a Sanremo 2010

Antonella Clerici, conduttrice del prossimo Festival di Sanremo, ha chiesto a Paolo Bonolis di affiancarlo per una sera sul palco dell’Ariston. L’invito ufficiale è stato fatto dalle pagine di “TV, Sorrisi e Canzoni”.

I due presentatori erano stati già padroni di casa della storica manifestazione canora nel 2005. Ora l’Antonellina nazionale vorrebbe ricambiare il favore a Bonolis, scegliendolo come “valletto” per una serata.

[fonte: onetivu.it]

X-Factor, di nuovo Morgan Show!

Morgan straripa: attacca Mara e la Mori e sbrocca con Marco: «Prima o poi mi rompo i coglioni! Sei un cantante normale, non sai neanche scrivere le canzoni. Ti ho fatto un regalo e mi hai sputato in faccia». Fuori il dark Mario, dentro la bella Cristiana

L’avevamo già scritto la scorsa settimana: ormai più che X Factor, è Morgan Factor. Il giudice ha definitivamente assunto il totale controllo della scena. Uscita la Ventura, il suo "ego smisurato" (come ha acutamente definito uno dei suoi ragazzi, Mario) è straripato. Parla, straparla, ieri sera biascicava pure un po', dice tutto quel che gli passa per la testa, non si trattiene minimante con le colleghe, definite "vecchie, megere, antiche, permalose, incompetenti".

Con la Mori, in particolare, sembra divertirsi a farla uscire di matto. Ha capito quale è il suo punto debole, la permalosità, e ci gioca come il gatto col topo. La interrompe, le parla sopra, non perde occasione per rimarcare che se i suoi cantanti non le piacciono (Francesca, Damiano e Sofia) è colpa sua, delle sue assegnazioni banali, antiche e tradizionaliste. In una parola: non sa fare bene il suo lavoro.

E lei ci casca con tutte le scarpe, si agita, si arrabbia, ripete sempre le stesse cose ("Sei gratuito pretestuoso, attacchi solo i cantanti degli altri e difendi a spada tratta i tuoi, anche quando non dovresti") e minaccia di andarsene. «Simona, torna, ci manchi» esclama lui a un certo punto. «Se volete che levi il disturbo, lo faccio subito» replica stizzita Mrs permalosetta.

E Morgan sghignazza, gioca al giudice tutto genio e sregolatezza, si cala nel ruolo dello "fattone" (a metà puntata sembra non connettere più, occhi a mezz’asta e pensieri in libera uscita) che non si capisce bene quanto sia naturale o recitato ad arte. Ma lui sa che il programma è per buon aparte un "Morgan show" e se ne compiace. D’altronde, confessa a fine puntata: «Io ho già vinto due edizioni, mentre voi non capite niente»

Peccato che ieri sera esca per la seconda volta un suo pupillo: viene eliminato il dark Mario, cui Hello, i love You dei Doors non porta fortuna. Ma a rimpinguare il gruppo di Morgan ci pensa il televoto: new entry del talent è la sua scelta, la sensuale Cristiana, che rimpiazza il vuoto lasciato dalla bella Ornella, uscita la scorsa settimana.

Tra le esibizioni degne di nota la "sublime" Chiara che con Indaco dagli occhi del cielo di Zucchero, incanta tutti. Mori estasiata, Morgan in lacrime confessa: «Quando ascolto Bach penso che abbia scritto la sua musica a contatto con Dio, tra gli angeli, e quando canta Chiara non mi sembra di stare in questo studio».

E poi lo stravagante Marco, senza dubbio il più carismatico e talentuoso di questa edizione. Strampalato, sembra un Morgan in fieri e infatti proprio con il suo mentore ha un rapporto di amore e odio. Ieri sera, l’ennesimo rvm che lo mostra non gradire la scelta della canzone (My baby just cares for me di Nina Simone) manda su tutte le furie il tutor: «Guarda Marco che sei identico a tutti gli altri, un cantante comune. Vorrei far capire a questo ragazzo di smetterla di non apprezzare quel che faccio perché prima o poi mi rompo i coglioni davvero. Adesso ti tratterò come uno normale. Vuoi che ti dica che sei normale? Sei normale, non sai nemmeno scrivere le canzoni. Io gli ho fatto un regalo clamoroso e questo mi ha sputato in faccia».

Facchinetti cerca di calmare le acque, Marco tenta una timida difesa e Morgan si placa un poco: «Io ho bisogno che tu mi dica che ti fidi di me». Il ragazzo manda un segnale di pace: «Ti stimo fratello»

Superospiti Federico Zampaglione dopo la grande abbuffata (ma non era la campagna Claudia Gerini incinta?) e il simpatico anglo-libanese Mika. Che per fisico, movenze, voce e dentatura, sembra un Freddy Mercury alle prime armi.

P.S. Mara ieri sera non ha detto manco una parolaccia. A parte la sequela di "verme, stronzo e vaffa" nei confronti del marito Salerno, prestatosi a un simpatico scherzo ai danni della consorte, accusata di essersi sottoposta al botulino. Che commenta: «Se così fosse, arrestate il chirurgo, perché è davvero 'na pippa».

[fonte: libero.it]

Festival di Sanremo 2010, Fiorello affiancherà la Clerici?

Tra smentite e notizie di corridoio contrastanti prende corpo l'ipotesi di vedere Fiorello accanto alla padrona di casa Antonella Clerici. La conduttrice in una recente intervista ha chiaramente detto di non volere accanto delle belle statuine, ma lo showman più amato del nostro paese potrebbe affiancare la conduttrice in almeno una serata sul palco dell'Ariston. A rivelarlo il settimanale "Tv Sorrisi e Canzoni": le trattative con Sky sono in fase avanzata e potrebbero concludersi in breve tempo. In questo modo la Rai festeggerebbe degnamente la 60esima edizione del Festival di Sanremo.

Festival di Sanremo 2010, news ed anticipazioni

Gianmarco Mazzi, direttore artistico del 60esimo Festival di Sanremo, ha rivelato la nuova formula dell'edizione 2010: la gara canora durerà 5 serate, andrà in onda dal 16 al 20 Febbraio 2010 e vedrà impegnati i cantanti divisi nelle categorie Big e Giovani con le consuete fasi di eliminazione.
La conduttrice del Festival, Antonella Clerici, dichiara di non volere un uomo al fianco nella conduzione, nè modelli nè tantomeno belle statuine. Piuttosto ingaggerebbe bravi attori come Pierfrancesco Favino, oppure comici come Aldo, Giovanni e Giacomo, o l'effervescente Luciana Littizzetto! Vedremo cosa verrà fuori, di sicuro gli ascolti decreteranno o meno il successo della prossima edizione del Festival della Canzone Italiana.

Delirio di onnipotenza per Morgan: "Siete tutti ignoranti"

Morgan sbotta contro la platea che non condivide le sue assegnazioni, spesso ardite. "Assurdo non apprezzare chi cerca di allargare gli orizzonti dei cantanti". Ma viene punito, esce la sua Ornella. Nonne e teenager in delirio per Pooh e Tokio Hotel

Sempre meno X Factor, sempre più "Morgan show". Già nelle scorse edizioni l'alchimia tra i giudici aveva spesso offuscato la bravura dei cantanti. Quest’anno poi, complice il vuoto lasciato dalla Ventura, colmato non ancora a dovere da Claudia Mori (che ha fatto pace con la produzione e non se ne va più) e forse una rosa di cantanti non particolarmente interessante, a prendersi tutta la scena è il giullare Morgan.

Sempre più schizzato, sempre più filosofeggiante e prosaico nelle sue dissertazioni musicali, ascoltarlo è comunque, Cecchetto docet, un vero piacere. «Dovrebbero farti docente -gli dice infatti il produttore, ospite in giuria-, è un piacere sentirti parlare in maniera così appassionata e competente di musica.

Sarà strampalato, anticonformista, spesso logorroico, ma quel che dice è (quasi) sempre azzeccato e appropriato. E se pure la Mori continua a ripetere in loop quanto "Mara e Morgan siano faziosi, pretestuosi e di critica gratuita", in realtà le osservazioni del giurato sono pertinenti e intelligenti. Se poi riesce a far passare i suoi cantanti, anche quando le scelte dei brani sono difficili e poco popolari, è semplicemente il risultato della sua istrionicità e capacità di far spettacolo. Tanto di cappello.

Ieri sera però qualcosa non ha funzionato. Morgan era particolarmente agitato e pronto al diverbio, il pubblico non ha apprezzato il brano assegnato a Marco, Psycho Killer dei Talking Heads, un coro di "buu" ha accompagnato il tentativo di difesa del giurato che a quel punto è sbottato. «Siete degli ignoranti». Salvo poi riprendersi i extremis. «Mi scuso per questo termine, solo trovo assurdo non apprezzare chi cerca di ampliare gli orizzonti di questi ragazzi». Tra l’altro "cazziati" per non la scarsa cultura musicale. «Io alla vostra età sapevo a memoria i Velvet Underground», dice a Marco che si giustifica per aver alzato gli occhi al cielo quando gli era stato assegnato il brano.

«Queste espressioni teatrali, stile "magnum" di Zoolander (grande Morgan, cinefilo oltre che musicofilo) sono gratuite e fastidiose. Lì fuori ci sono 18.000 ragazzi che pagherebbero oro per stare al vostro posto». Alla fine comunque l’esibizione del ragazzo è eccellente (pace è fatta) ma Morgan sconta la sfuriata: finisce in ballottaggio la sua Ornella, che a fine puntata perde il testa e testa con Sofia, preferita da Mara, e lascia il programma.

Le Yavanna, tolte le orecche a punta e scese dalla Luna sulla terra (per dirla alla Mara) sono sempre più brave e ispirate con Aria di Gianna Nannini, più lirica che rock. Una Sofia commossa dedica L’anno che verrà di Dalla alla nonna che non c’è più. Francesca divertente e colorata, si scatena sulle note di Boy does nothing.

I Luana Biznon vengono apprezzati nella loro versione di I dont’ feel like dancing (sorvoliamo sulla pronuncia di nonna Mara quando li ha presentati) dei Scissor Sister. «Troppi falsetti» lamenta Morgan. Ma Gaudi lo attacca per non aver ascoltato a dovere il brano, impegnato a chiacchierare con Cecchetto per tutta la durata dell’esibizione. Scattano i soliti tre minuti di discussione tra i due ex amici.

Il boy scout Silver si cimenta decorosamente in Svalutation di Celentano, provocando la "sudorazione modello maialino" di Claudia Mori (parola sue), Damiano si rifà della figuraccia della settimana scorsa con una intensa Redemption song di Bob Marley. «Fategli tagliare la barba, però -suggerisce Cecchetto-, la musica oltreché da ascoltare, è da vedere». Dulcis in fundo, la candidata alla vittoria Chiara propone una versione poetica e "intima" di Perdere l’amore di Ranieri.

In tutto ciò, un orda barbara di teenager urlava e sbraitava fuori dallo studio causa presenza dei Tokio Hotel, la band tedesca fenomeno degli ultimi anni. Capitanata da due gemelli ventenni, Bill e Tom Kaulitz, che più diversi non potrebbero essere, capaci di scatenare un vero delirio collettivo. Al pari solo dei Duran negli '80 e dei Beatles nei '60. Mentre a rialzare la media anagrafica ci pensava Francesco collegandosi con l’ultimo concerto dei Pooh. Che almeno non erano truccati, piastrati e in play back come i gemellini teutonici.

[fonte: libero.it]

Categorie: , , ,